Voldemort e Grindelwald: chi è il miglior signore oscuro?

Animali fantastici e dove trovarli 2 si avvicina,  il secondo capitolo della nuova serie di Harry Potter, ambientata durante i tre decenni che anticipano e seguono la seconda guerra mondiale. E naturalmente avrà come cuore centrale della trama la lotta tra Albus Silente e Gellert Grindelwald, il mago oscuro più potente al mondo prima di Voldemort.  Ma siamo davvero sicuri?

Innanzitutto, analizziamo i background infantili dei due sociopatici: Tom Riddle (Voldemort) crebbe  in un orfanotrofio, figlio non voluto in quanto frutto di uno stupro (la madre, una squilibrata, usò un filtro d’amore su Tom Riddle Sr, ma quest’ultimo non l’amava), fin dall’infanzia mostrò caratteristiche degne di un serial killer: segretezza, mancanza di empatia, uccisioni di animali, tendenza a mentire e ferire il prossimo. Ad Hogwarts però indossava la maschera dello studente modello e avido di sapere.

Dell’infanzia di Grindelwald, sappiamo poco. Abbiamo solo notizie del suo periodo a Durmstrang: fin da giovane causava guai finché fu espulso dalla scuola. A differenza di Riddle, aveva dei parenti, una di questi era la nota storica Bathilda Bagshot, sua zia. Trovando rifugio da lei, conobbe Silente, di cui ne divenne amico. Insieme iniziarono a progettare un mondo dove il regno magico governava sui babbani. Questo però, fece in modo che Silente trascurasse la sorella malata Ariana. Ovviamente ciò causò un litigio tra Grindelwald, Abeforth, fratello di Silente,ed Albus che causò indirettamente la morte di Ariana. Grindelwald fuggì ed il rapporto tra i due fratelli si incrinò.

Da questo background possiamo intuire che, mentre Tom Riddle nacque in determinate circostanze che lo portarono ad un’incapacità di provare empatia, nel caso di Grindelwald, la situazione è più complessa. Da quel che ci è stato mostrato, sia dai libri che dai film, Grindelwald è in grado di provare empatia, o almeno di comprendere i sentimenti altrui. Questo lo ha portato a manipolare facilmente i sentimenti  di Silente e di Credence. Parliamo di quest’ultimo, nel film Animali Fantastici e Dove Trovarli, è un ragazzo vittima di abusi che lo hanno reso un Obscuriale, un mago che, respingendo i propri poteri, diventa un’entità instabile. Grindelwald è riuscito quindi a capire ciò di cui Credence aveva bisogno: amore ed accettazione. Questo gli ha permesso di manipolarlo per i suoi scopi.

Dunque, la differenza principale tra i due stregoni è la capacità di conoscere le emozioni del prossimo, il che renderebbe Grindelwald nettamente più pericoloso di Voldemort. Molto probabilmente avrebbe prevenuto il tradimento di Piton per amore di Lily. La stessa J.K Rowling, su Pottermore, affermò che se Voldemort avesse compreso le emozioni umane, avrebbe avuto una maggiore consapevolezza dei suoi poteri.

Ad avvalorare il fatto che Grindelwald potesse provare empatia, è il fatto che durante gli anni passati in prigione, abbia provato rimorso ed abbia tentato di proteggere il segreto della tomba di Silente, ridendo in faccia a Voldemort.

Parlando di modus operandi, Voldemort è in sintesi un naziskin sadico il cui unico obbiettivo è il potere per scopi personali, inoltre prova gusto nell’uccidere o torturare persone in maniera casuale. Per quanto riguarda il secondo mago, è vero, ha ucciso innumerevoli vite in maniera fredda e spietata, ma lo ha fatto seguendo uno scopo.  Grindelwald parrebbe più un villain rivoluzionario ed idealistico, piuttosto che un serial killer che uccide per piacere.

Analizzando i punti in comune, possiamo dire che entrambi posseggono grandi doti magiche ed intelligenza fuori dalla norma, una mente calcolatrice, abilità manipolatorie e , soprattutto, il vanto di aver tenuto testa a Silente. Ciò che differenza però questo scontro è che Riddle lo affrontò quando il mago aveva cento e passa anni, mentre Grindelwald e Silente si scontrarono quando erano ancora giovani e forti.

Ora passiamo a due elementi fondamentali: la morte e gli ideali politici.

Voldemort è tanatofobico: ha paura della morte. La Rowling ha affermato che il suo molliccio è il suo stesso cadavere. Si è creato gli Horcrux proprio per rendersi immortale. Ma da cosa nasce questa paura? Nel Principe Mezzosangue, quando il piccolo Riddle è con Silente, dice una frase molto significativa “Mia madre non avrebbe potuto essere una strega o non sarebbe morta”. Si può presumere che la morte di parto della madre lo abbia profondamente scosso tanto da causargli una paura patologica.

Grindelwald, d’altro canto, vuole i Doni della Morte : tre oggetti mistici che si dice rendano invincibile chi li riunisce. Ovviamente, come ci mostrano i fatti de Harry Potter ed doni della morte, la realtà era ben diversa. Da quel che ci è presentato, Grindelwald non ha paura di morire: lo comprova il fatto che non ha creato Horcrux, ma anche che abbia riso in faccia a Voldemort, preferendo la morte piuttosto che riferirgli la locazione della Bacchetta di Sambuco. Per lui i Doni della Morte erano semplicemente uno status simbolo di potere, non un mezzo per l’immortalità.

Ora andiamo alla politica: Voldemort era un sostenitore degli ideali purosangue, un’elite ristretta del mondo magico. Sembra avere assorbito la causa dopo aver rifiutato l’eredità babbana del padre, usando la figura del fanatico Salazar Serpeverde come punto per crearsi un’identità.

Su questo lato, non sappiamo cosa abbia spinto Grindelwald a fare una vera e propria guerra contro il mondo babbano, ma pare che lui estenda  la sua “ala protettiva”  anche su mezzosangue, nati babbani e Obscuriali. Per lui è il mondo magico che deve essere liberato, non solo i purosangue.

In conclusione, sono due maghi con stili ed obbiettivi molto diversi, un serial killer ed un dittatore idealista. Non ci resta che attendere il secondo film di Animali fantastici e dove trovarli per vedere come si evolverà la lore potteriana.

 

Debora Parisi

© Riproduzione Riservata

 

Fonti:

https://www.pottermore.com/features/the-sad-history-of-merope-gaunt

https://www.pottermore.com/short-text/who-is-gellert-grindelwald

http://harrypotter.wikia.com/wiki/Boggart

http://www.accio-quote.org/articles/2005/0705-tlc_mugglenet-anelli-2.htm

Libri: i romanzi della saga di Harry Potter

Film: Animali fantastici e dove trovarli

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *