The book of writer: intervista esclusiva a Gioia Assanagora

Gioia Assanagora è una blogger appassionata di libri. Nel suo blog The book of writer recensisce sia autori famosi, che scrittori emergenti.

I suoi pareri sono sempre schietti e mai “pilotati”. Ecco perché l’abbiamo intervistata: per scoprire qualcosa di più sul suo magico blog letterario.

Ha carta bianca e tre aggettivi per descriversi…

 Tre aggettivi per descrivermi difficile, molte persone che conosco mi dicono che sono solare: sul mio viso non manca mai un sorriso e se qualcuno a cui voglio bene sta male, lo faccio ridere.

Testarda: faccio tutto ciò che mi passa per la testa senza ascoltare nessuno, sono uno spirito libero.

Sincera: quello che passa per la mia testa lo dico senza peli sulla lingua. Sono fin troppo sincera infatti molti si arrabbiano per la mia troppa sincerità, non riesco a mentire mi sentirei troppo in colpa.

Mai senza…?

Assolutamente un libro, un quaderno, una penna e le cuffie per ascoltare la musica non potrei mai stare senza queste cose.

Cosa le piace leggere?

Mi piace leggere di tutto e di più, la trama mi deve saper conquistare subito, uguale la copertina di un libro. Amo viaggiare con la fantasia e scoprire nuove città, paesaggi, persone e tradizioni.

Se dovesse esprimere tre desideri?

Il primo sarebbe avere più ore in un giorno per leggere libri; il secondo avere una stanza tutta per i libri; il terzo sarebbe di avere una carta di credito illimitata per comprare libri. (Se ancora non si era capito sono una lettrice accanita :D)

La sua vita in un tweet?

140 caratteri non basterebbero per parlarvi della mia vita. Molte persone aspettano il libro sulla mia vita per conoscermi meglio. 🙂

Ci parli di un romanzo che le è rimasto nel cuore. A chi lo consiglierebbe e perché?

Sono tanti i romanzi che mi sono rimasti nel cuore, difficile sceglierne uno. Voglio parlarvi dell’ultimo libro che ho letto, tratta di un argomento che a me sta molto a cuore l’abbandono dei cani. È  una raccolta di racconti, il ricavato del libro andrà ad un’associazione di volontari per aiutare i nostri amici a 4 zampe ad avere coperte, mangiare e tutto quello che gli occorre per vivere almeno dignitosamente. Un libro che ti entra nel cuore, sono 14 racconti e parlano tutti di cani che dopo essere stati abbandonati, maltrattati riescono a fidarsi di nuovo e ad amare l’essere umano. Loro riescono a fare quello che noi non riusciamo a fare per loro. Gli animali riescono a donare amore anche dopo tutto ciò che subiscono mentre noi siamo tutto il contrario.

Come è nata l’idea del blog?

L’idea di aprire un blog è nata per puro caso. Fin da quando ho 6 anni leggo libri e, non ho mai avuto nessuno con cui parlarne, scambiare idee. Un giorno mi sono detta perché non provare ad aprire un blog e vedere come va? Ho avuto un riscontro abbastanza positivo e mi piace finalmente parlare ad altri di quel determinato libro, farglielo conoscere. Da quando ho aperto il blog ho conosciuto molti autori più o meno famosi che prima non conoscevo, ho scoperto anche il mondo del self published e ho scoperto molte case editrici che prima non sapevo manco che esistessero.

In cosa si contraddistingue rispetto agli altri lit blog?

Non saprei… l’unica cosa certa è che nel mio blog è raro trovare una recensione negativa. Sono sempre quasi tutte positive ma, non è detto che vada proprio così dipende da come il libro è scritto, dai personaggi, dalla trama, ecc.

Che iniziative proporrà nel 2018?

Non guardo mai al futuro, ho troppe cose da fare ogni giorno che non mi sono ancora fermata un attimo per pensare a delle novità per il mio blog e il mio canale YouTube. Non pianifico mai nulla viene tutto da sé. Di solito, mi vengano delle idee quando sono nel bel mezzo del lavoro e mi dico stasera voglio fare questo, mi siedo e lo faccio. Per ora so che sul mio canale YouTube, ci saranno tutorial sul come fare segnalibri se sei un principiante, su come scrivere una recensione se sei alle prime armi e altre cose che riguardano i libri.

Che futuro vede per il suo blog e cosa si augura?

Prosperoso, ogni giorno mi contattano autori emergenti e non, per richiedere una recensione quindi avrò da leggere libri finché vivo. Mi auguro di crescere molto ma anche di restare me stessa, come le persone in quest’ultimo anno e mezzo hanno imparato a conoscermi tramite i miei post e i miei video.

 

Silvia Casini

© Riproduzione Riservata

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *