Occhi di gatto – Stagione 1 in dvd: recensione

Udite, udite: a oltre 30 anni di distanza dalla sua messa in onda, arriva per la prima volta in home video il cult Occhi di gatto, disponibile in versione home video.

Si tratta di un imperdibile cofanetto composto da 9 dvd contenente l’intera prima stagione della serie in versione non censurata. Tratto dal celebre manga di Tsukasa Hōjō (City Hunter), la serie animata vede protagoniste tre giovani e bellissime sorelle, Sheila, Kelly e Tati, che gestiscono il caffè “Occhi di gatto”.

Il locale è in realtà una copertura: le sorelle sono, infatti, una celebre banda dedita al furto di opere d’arte, anch’essa chiamata Occhi di gatto, che così firma i biglietti da visita lasciati sulla scena dei furti.

Nell’edizione home video troverete anche un booklet da collezione di ben 36 pagine, con sinossi di ogni episodio e fantastiche illustrazioni.

Quindi, se volete fare un bel tuffo nel passato e rivedere Sheila, Kelly e Tati in azione, mentre rubano diverse opere d’arte di Michael Heinz, famoso artista degli anni Quaranta, non vi resta che mettervi comodi e gustarvi le incredibili puntate di questo cult tv.

Di fatto, Michael Heinz è il loro amato padre scomparso e il famoso trio di ladre sexy spera proprio di ricostruirne la collezione, perché era stata loro sottratta dai Nazisti. In questo modo, le tre “gatte” credono di poter individuare sufficienti indizi al fine di ritrovarlo.

Tuttavia, l’investigatore incaricato delle indagini per la loro cattura, Matthew Hisman, è anche il fidanzato di Sheila e non sospetta minimamente delle tre sorelle.

In sostanza, tra furti, sorprese e colpi di scena la serie Occhi di gatto vi catturerà per la sensualità e le pose atletiche che esaltano i fisici scultorei delle tre ladre, per le peripezie avvincenti e per i colpi audaci. E se siete in vena di nostalgia, state certi che le avventure delle tre ladre abilissime, bellissime e furbissime ideate da Tsukasa Hōjō, vi faranno tornare indietro alla vostra infanzia/adolescenza e battere di nuovo il cuore.

 

Silvia Casini

© Riproduzione Riservata

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *