Natale a Borgo Egnazia: per godersi la Puglia in inverno, tra mercatini, celebrazioni, gli immancabili dolci delle feste e una inedita case delle bambole

Si fa festa a Borgo Egnazia, anche quando l’estate è lontana e, al suo posto, arrivano le atmosfere cariche di tradizione del Natale pugliese. E dunque mercatini, riti, golosità, giochi per tutti e, naturalmente, tanto spazio agli eventi del territorio, a conferma dell’intima connessione che esiste tra questo meraviglioso luogo di vacanza – “liberamente ispirato” a un tipico paese pugliese – e l’incantevole lembo di terra compreso tra la Valle d’Itria e la costa adriatica.

 

“Aspettando il Natale” e “Rosso, Oro, Bianco”: le esperienze uniche che colorano i giorni della Grande Festa
 
Due le speciali esperienze proposte da Borgo Egnazia per vivere il periodo delle feste nella dolce atmosfera dell’inverno pugliese. La prima, “Aspettando il Natale”, ruota intorno ai Mercatini natalizi, che saranno allestiti ogni weekend dal 17 novembre 2017 al 7 gennaio 2018 (venerdì e sabato dalle 16 alle 22, domenica dalle 11 alle 22). Aperti anche agli ospiti esterni, saranno un tripudio di luci, colori e profumi, e offriranno la possibilità di degustare tipiche dolcezze locali come le cartellate (nidi di pasta, fritti e poi immersi in vincotto o miele) o le pettole (palline di pasta lievitata, anch’esse fritte in abbondante olio bollente), e poi panettone, vin brulé, castagne e cioccolata calda. Sei casette saranno trasformate in botteghe, aperte a tutti colori che vorranno avvicinarsi ai saperi artigianali pugliesi e non solo: la “Casa degli Artigiani” proporrà tra le altre cose scialli, presepi e ricami; la “Casa del Sapore” sarà il regno delle degustazioni e degli show cooking; la “Casa di Carta Pesta” (oggetti e riproduzioni antiche); la “Casa della Ceramica”; la “Casa di Borgo Egnazia”, luogo di incontro per scoprire curiosità e novità del Borgo; e infine la “Casa delle Bambole”, dove si realizzeranno “live” bambole in panno, juta e rafia.
 
“Rosso”, il calore delle Feste, “Oro”, la ricchezza del Natale in Puglia e “Bianco”, ovvero la purezza della tradizione, sono i toni cromatici del prossimo Natale a Borgo Egnazia, pronti a fondersi in esperienze indimenticabili, tutte da vivere dal 23 al 26 dicembre. Si incomincia proprio il 23 dicembre con il “Rosso”, quando nella Casa delle Bambole sarà allestito un laboratorio per imparare a confezionare bambole in panno. Dalle 19 sarà il momento giusto per gironzolare tra le bancarelle del Mercatino in compagnia di un local adviser, a disposizione degli ospiti per consigli e spiegazioni, e intanto assaggiare dolci come la “Rosa rossa del Natale” creata dal pasticciere di Borgo Egnazia, Tiziano Mita. Alle 20, cena tradizionale presso il ristorante La Frasca. Il giorno della Vigilia, 24 dicembre, sarà la volta del colore ”Oro” con la “Nowhere else experience” nei Trulli di Clara, nella campagna di Alberobello, seguita dalla visita al famoso centro patrimonio dell’Umanità Unesco, quindi grande cena della Vigilia. Il giorno della Natività, 25 dicembre, il colore “Bianco”, si apre con la Messa solenne nella chiesa di Fasano, a seguire appuntamento con il pranzo di Natale. Qui si andrà a Ostuni, per ammirare le tradizionali sacre rappresentazioni dei presepi. Gran finale di giornata con la cena di Natale e un “Mercante in fiera vivente”.
 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *