Gli Incredibili: focus su una “normale” famiglia di supereroi

Uno dei capolavori di Brad Bird, che si era già fatto un gran nome nella Warner Bros. con Il Gigante di Ferro, e che in futuro coronerà la sua posizione con l’artistico Ratatouille, Gli Incredibili è uno di quei, possaimo chiamarlo così, “cinecomic originali” che merita di essere visto almeno una volta nella vita, soprattutto se si è fan dello stile di animazione.

L’idea stava già balenando nella mente di Bird durante gli anni 90, mentre il regista era indaffarato col suo lavoro e troppo occupato per pensare alla famiglia. Da tale esperienza, Brad iniziò a buttare giù bozze su Robert Parr, protagonista della pellicola, infuenzato molto dalla sua mentalità a quell’epoca.

In secondo luogo, grande importanza ebbe anche l’opera di Watchmen, capolavoro indiscusso del Maestro Alan Moore. Una società in cui essere supereroi è illegale, a causa di un incidente causato da un “super”, e che per questo devono rendere pubbliche le loro identità o prepararsi ad affrontare la giustizia. Un presupposto interessante che Bird intendeva mettere su un piano adatto per tutte le età, dato che la graphic novel è uno dei fumetti più maturi di tutti i tempi.

All’inizio Bird sperava potesse essere prodotto dall Warner Bros. Animation, ma questi rifiutarono. Nel 2000 John Lasseter, direttore della Pixar e amico di Bird, gli offrì un impiego nella famosa casa di produzione d’animazione 3D, e all’inizio del nuovo millennio Gli Incredibili iniziarono a formarsi.

La colonna sonora fu affidata a Michael Giacchino, che creò musiche accattivanti, dinamiche e coinvolgenti, soprattutto perché ricordano molto i temi dei film di James Bond, con l’utilizzo marcato di trombe e note jazz.
Tra gli interpreti si possono riconoscere Craig T. Nelson nel ruolo di Mr. Incredibile, lo stesso Brad Bird nel ruolo della stilista per supereroi Edna Mode, o Samuel L. Jackson ne ruolo di Siberius.

Il film venne rilasciato nel 2004, diventando il primo film Pixar con umani come protagonisti, e ricevette un buon successo sia di pubblico che di critica, tanto da diventare il cinecomic animato più redditizio di tutti i tempi.

Brad Bird ha mostrato già in precedenza come riesca a mostrare in maniera limpida i rapporti tra i suoi personaggi, sia parlando di famiglia che di amicizie, oltre a dare nuova linfa ad una saga quasi in declino con Protocollo Fantasma, risollevando l’azione del genere e richiamando il pubblico in sala, e in questo suo capolavoro non si smentisce.

Il sequel, Gli Incredibili 2, venne rilasciato il 19 settembre 2018, sempre diretto da Brad Bird. La storia comincia esattamente da dove si era interrotta, e stavolta l’attenzione è maggiormente concentrata sulla famiglia in generale, più che su di un singolo individuo. Soprattutto Elastigirl ha un ruolo da vera protagonista: mentre Robert prende le redini della famiglia, cercando di accudire i figli e occuparsi della casa, Helen è la vera “super” della storia, e il personaggio sul quale si concentra la trama principale.

Al botteghino, incassò 1,242 milioni di dollari, superando così il suo predecessore, che aveva incassato 633 milioni.

Tra le nuove entrate troviamo Bob Odenkirk e Catherine Keener nel ruolo dei fratelli Denver, nonché Bill Wise uno degli animatori della Pixar, nel ruolo del villain principale, l’Ipnotizzaschermi. Ultimo ma non meno importanti, Jonathan Banks interpreta Rick Dicker.

Comunque, se ve lo siete perso al cinema, sappiate che è già uscito in blu-ray 4K Ultra HD, blu-ray e DVD. Tantissimi i contenuti speciali inclusi nelle svariate edizioni.

Andrea De Venuto

© Riproduzione Riservata

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *