Coming back: Alessio Rupalti debutta nel Regno Unito con un cortometraggio che racconterà l’altra faccia della Brexit

Dopo un’accurata selezione fatta tra più di 1000 candidature e con la collaborazione di ESRL Casting & Talent Agency, Alessio Rupalti ha scelto il cast del suo prossimo progetto.

Il ruolo principale sarà di Karl Hughes, di recente tra i protagonisti di 24 Little Hours; accanto a lui, nei ruoli dei due genitori, Gillian Broderick che ha recitato nel film Spider-Man 2: Another World Mark Lisseman che ha interpretato Edward VII Duca di Windsor nella serie TV Nazi Murder Mysteries prodotta da Like a Shot Entertainment.

Prodotto da River Crossing Production, Fenix Entertainment e dallo stesso Rupalti, le riprese di Coming back avranno inizio il 14 aprile a Londra, coordinate dalle produttrici Luisa Pretolani e Alida Pantone.

“Brexit significa Brexit”(Cit.)

In questo momento storico, raccontare un punto di vista sulla Brexit attraverso un cortometraggio appare una scelta decisamente coraggiosa. Alessio Rupalti, personalità non nuova alle sperimentazioni e ai progetti di una singolare emotività a sfondo sociale, saprà mettere sullo schermo, con la sensibilità che lo contraddistingue, una storia al tempo stesso graffiante.

Lo scrittore statunitense Bill Maher scrisse a proposito della Brexit: “Conteggio finale voti Brexit: 48% ragione e sentimento – 52% orgoglio e pregiudizio”; facendo un chiaro riferimento alla letterata britannica Jane Austen. 

Non rimane da chiederci… Coming back, da che parte starà?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *