Il tenente ottomano in dvd: recensione

Disponibile in home video Il tenente ottomano, un drama movie ambientato durante la prima guerra mondiale, diretto da Joseph Ruben (A letto con il nemico) e scritto da Jeff Stockwell (Un ponte per Terabithia).

I protagonisti sono Michiel Huisman (Il trono di spade, Adaline – L’eterna giovinezza), Hera Hilmar (Anna Karenina), Josh Hartnett (Slevin, Patto criminale) e Ben Kingsley.

La storia è narrata dal punto di vista di Lillie (Hera Hilmar), una volitiva donna americana che andrà all’estero per condividere un’intensa e lodevole avventura con il Dr. Jude (Josh Hartnett), deciso a compiere una missione medica nelle remote ed esotiche terre dell’Impero Ottomano (l’odierna Turchia).

Siamo nel 1914 e ben presto Lillie si ritroverà in netto contrasto con le idee di Jude e del fondatore della missione, Woodruff (Ben Kingsley), soprattutto quando s’innamorerà di un militare (un tenente dell’esercito imperiale ottomano), Ismail (Michiel Huisman), proprio mentre la guerra inizierà a far sentire la sua voce. Sarà allora, con la pressione bellica all’orizzonte, che Lillie dovrà scegliere il suo destino.

Di fatto, il lungometraggio, seppur basandosi su un contesto epico, sfiora lievemente le vicende riguardanti l’oppressione del popolo armeno da parte dell’Impero ottomano. Di fatto, oscilla più che altro tra languidi sguardi, paesaggi mozzafiato e avvenimenti storici toccanti, che tuttavia non vengono approfonditi a dovere. Infatti, una delle pecche del film è proprio la freddezza con cui sfiora certe tematiche. Tuttavia, la pellicola pone al centro dell’intera narrazione un messaggio importante, ovvero che l’amore non conosce limiti né geografici, né culturali.

Quindi, se siete dei romantici nati, questa storia d’amore ambientata in location incantevoli, farà sicuramente al caso vostro.

 

Silvia Casini

© Riproduzione Riservata

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *