Hard night falling in dvd: recensione

E venne il giorno in cui anche il buon Dolph Lundgren, mitico e indiscutibile Ivan Drago di Rocky IV, arrivò in Italia per partecipare ad un lungometraggio action come solo lui saprebbe fare.

Hard night falling è il titolo in questione, produzione italo-americana che porta il roccioso attore svedese al servizio di una trama ad orologeria a base di una caccia all’uomo che segue la tradizione del mitico Die hard – Trappola di cristallo.

Lundgren ricopre infatti il ruolo dell’agente Michael Anderson, reduce da un’importantissima missione e che, insieme alla sua famiglia, si ritrova presso un considerevole ricevimento organizzato dall’uomo d’affari Giuliano Rossini (Mario Opinato).

Durante questo gala, però, un gruppo di criminali guidati dal trafficante orientale Goro (Hal Yamanouchi) prende tutti gli ospiti in ostaggio, desiderando in cambio un quantitativo d’oro che il signor Rossini nasconde da qualche parte.

Il piano sembra perfetto, ma, non avendo calcolato la presenza di Anderson, Goro e i suoi uomini troveranno pane per i loro denti, andando incontro ad una vera e propria sfida all’ultimo sangue.

Pensato con i crismi e le caratteristiche del tipico action movie americano, Hard night falling è un lungometraggio che, nella sua piccolezza produttiva, non ha nulla da invidiare ai propri punti di riferimento yankee, sfoggiando ritmi e tempi che riescono a scandire adeguatamente la tensione di fotogramma in fotogramma.

Sotto la regia del nostro Giorgio Bruno, nome in ascesa già fattosi notare grazie al premiato horror minimale Almost dead, il film con Lundgren riesce a compiere il suo dovere tra scambi di battute adeguate al genere cui appartiene (script a cura di Alessandro Riccardi e del Giorgio Serafini autore di Game of death con Wesley Snipes) e sorprendenti esplosioni di violenza, le quali fanno parecchio la differenza in questo frangente.

Qui ci troviamo dinanzi ad un compendio di produzioni svariate che danno il massimo per la resa di un action movie come si deve, considerando che dietro le finanze di Hard night falling troviamo i nomi più disparati, comprendenti gli stessi Lundgren e Bruno, più altri, tra cui il Daniele Gramiccia di On Air: una storia di successo (biografia del dj milanese Marco Mazzoli).

Un’operazione godibile che regala ai fan del cinema d’azione un piccolo cult tutto da godere, di minuto in minuto.

Da citare, inoltre, il cast di contorno comprendente il nostro mitico caratterista orientale decano Yamanouchi, arrivato alla gloria internazionale grazie a Wolverine – L’immortale, e altre facce ben scelte come Natalie Brun, Ralph Palka e Yoon C.Joyce. Quest’ultimo altro nostro caratterista di provenienza orientale, già visto nelle commedie Quel bravo ragazzo e Omicidio all’italiana.

Edito in dvd grazie a Mustang Entertainment (www.cgentertainment.it) , Hard night falling è accompagnato nella sezione extra da un trailer, tre minuti di intervista al regista Bruno e sei di conversazione con il critico cinematografico Francesco Lomuscio.

Mirko Lomuscio

Lascia un commento