Fuori di testa per un giorno? Ecco come diventare Harley Quinn!

Dopo il look da Malefica, oggi ve ne proponiamo un altro molto stuzzicante!

“Margot Robbie è una bellezza travolgente, più la truccavo male e più la sua bellezza aumentava: un incubo”.

A pronunciare queste parole che ogni donna vorrebbe sentirsi dire è stato Alessandro Bertolazzi, hairstyle e make-up artist che, insieme a Giorgio Gregorini e Christopher Nelson, ha ricevuto il premio oscar 2017 per il miglior trucco e parrucco grazie a Suicide squad, consegnando all’Italia l’unica statuetta dell’anno.

Tra i personaggi a cui ha dovuto lavorare per il film, rimane sicuramente nella memoria la psicopatica Harley Quinn dell’universo DC Comics.

E chi non ha mai fantasticato di essere nei panni e nel make-up della sexy e svitata fidanzata del Joker?

Ciò che colpisce di Harley non è solo la sua folle tenacia, ma anche il look: capelli biondo platino con ciocche fluo raccolti in codini, trucco colato e un outfit tra il punk, il rock e la divisa da baseball.

Un look un po’ azzardato, penserete voi, ma non se preso con le pinze. All’inizio del film Harley ha un make-up abbastanza pulito, senza sbavature, fino ad arrivare, pian piano, alla sequenza finale, in cui il trucco è totalmente sporco (rossetto sbavato, macchie e sporcizia su tutto il viso).

Cercheremo di riprodurre una via di mezzo, quindi, né troppo pulita, né troppo sporca.

Harley è molto pallida, quindi, dopo aver applicato il primer che omogeneizza l’incarnato, stendiamo il fondotinta di due toni più chiaro rispetto alla nostra carnagione su tutto il viso, in modo uniforme, partendo dal centro verso l’esterno, sfumandolo anche sul collo e fissiamo il tutto con la cipria bianca, in modo da accentuare l’effetto pallido.

 Soffermatevi, in particolare, sul naso, sulle guance e nella zona sotto gli occhi.

Utilizzando un pennello angolato, definiamo le sopracciglia con un ombretto del medesimo colore delle nostre.

Proseguite applicando l’ombretto rosso sull’occhio destro, marcando l’angolo esterno e sfumandolo man mano che vi avvicinate a quello interno.

Non badate alla precisione, anzi, sfumate con i polpastrelli il make-up fin quasi sopra le tempie e tracciate una linea sottile con la matita nera, nella rima cigliare superiore, fissandola successivamente con l’ombretto dello stesso colore, in modo da rendere lo sguardo più profondo ed intenso.

Nella rima palpebrale inferiore tracciate una riga di ombretto rosso più scuro che sfumerete con i polpastrelli verso il basso, rafforzando poi il tutto con della matita nera nella waterline (rima palpebrale inferiore interna dell’occhio) e dell’ombretto nero, anch’esso sfumato verso il basso così da riprodurre l’effetto sbavato, come di un pianto che abbia fatto colare il trucco.

Ripetere l’operazione sull’occhio sinistro, utilizzando, però, l’ombretto blu elettrico, passate abbondante mascara e applicate le ciglia finte.

Con l’eyeliner disegnate un cuore nero e pieno sullo zigomo destro, appena sotto l’occhio.

Volendo essere più precise e sicure, disegnate il cuore prima con una matita nera e poi ripassatelo con l’eyeliner, prima di terminare il make-up con un rossetto rosso dal finish extralucido, che andremo a sbavare nei punti in cui vogliamo.

Per l’effetto sporco, utilizziamo i toni del grigio tortora e marrone nei punti in cui vogliamo, applicandoli con le dita per un effetto più deciso. Se, invece, si vuole un effetto velato, utilizziamo un pennello.

Per i capelli, raccoglieteli in due codini e vaporizzate con uno spray colorante lavabile le punte: rosse a destra e blu a sinistra.

 

Emanuela Giuliani

© Riproduzione Riservata

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *