Colmar

La sera fumigava sopra i tetti

dissolveva pensieri

imbevendo i passi sfumati

risonavano soli

quasi non s’avvedevano

di magnifici addobbi

arrampicati a complici balconi

 

e a Colmar era così crudele

il veto al cuore d’infatuarsi

dell’aura del Natale

specchiata nel canale

della Petite Venise.

 

Testo di Danila Oliveri

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *