Cattivissimo me 3 in dvd: recensione

Se siete fan di Gru e dei piccoli Minions, sappiate che grazie a Illumination e Universal Pictures Home Entertainment Italia, Cattivissimo me 3 è sbarcato in home video. Si tratta di un film divertente capace di intrattenere e di scaldare il cuore. Insomma, una pellicola adatta a tutta la famiglia.

Il lungometraggio è prodotto dal candidato all’Oscar® Chris Meledandri (Cattivissimo me franchise) e diretto dai registi Pierre Coffin (Cattivissimo me franchise) e Kyle Balda (Minions 1 & 2, Lorax), e si configura come il regalo perfetto per la Befana!

Dopo essere stato licenziato dalla Lega Anti-Cattivi per non aver arrestato Balthazar Bratt (voce di Paolo Ruffini), la nuova mente criminale pronta a minacciare l’umanità, Gru (doppiato da Max Giusti) si ritrova nel pieno di una profonda crisi d’identità.

Ma quando Gru scopre che ha un fratello gemello di cui ha sempre ignorato l’esistenza, l’ex super-cattivo (affiancato da Lucy, con la voce di Arisa) riscopre quanto sia fantastico essere malvagi.

Così, se nel primo film del franchise Cattivissimo me, Gru prendeva atto della paternità e dell’amore senza condizioni, e nel secondo si innamorava perdutamente, nel terzo capitolo, sperimenta un’inaspettata rivalità familiare.

Circondato dagli adorabili Minions, Gru si ritrova dinanzi a un fratello con una chioma folta e bionda, aspirante cattivo, ricco e loquace come Mr. Chow di Una notte da leoni.

Così, tra gag a non finire, incursione di nuovi personaggi, catastrofi involontarie da parte dei Minions, Cattivissimo me 3 si configura come un film esilarante condito da siparietti comici e brani ritmati provenienti direttamente dai mitici anni Ottanta.

 

Silvia Casini

© Riproduzione Riservata

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *