CLAUDIA SLANAR E DOMINIK KAMALZADEH SARANNO I NUOVI DIRETTORI ARTISTICI DELLA DIAGONALE DA GIUGNO 2023

La Diagonale è lieta di annunciare la nuova direzione artistica del Festival del Cinema Austriaco. Per decisione unanime dell’Assemblea Generale, Claudia Slanar e Dominik Kamalzadeh succederanno al duo Sebastian Höglinger e Peter Schernhuber come direttori commerciali e artistici a partire da giugno 2023 e saranno responsabili dei festival dal 2024 al 2027.

“Claudia Slanar e Dominik Kamalzadeh intendono la Diagonale ‘come un luogo di attività artistica e politica’. Hanno convinto l’Assemblea Generale sia nel progetto presentato che nell’audizione con la loro visione intelligente e ben studiata per il festival del cinema austriaco – non vediamo l’ora di mettere in pratica la loro promettente “drammaturgia del festival”. Entrambi hanno esperienza curatoriale, conoscono il settore in tutta la sua diversità e hanno ottimi contatti a livello internazionale. La decisione è stata unanime, anche se ci sono state altre candidature e audizioni molto interessanti, per le quali desideriamo esprimere il nostro sincero ringraziamento. L’Assemblea Generale desidera inoltre ringraziare Sebastian Höglinger e Peter Schernhuber per il successo degli anni passati e in particolare per aver gestito il festival in modo così efficace e prudente durante la pandemia del Covid 19. Auguriamo loro una Diagonale’23 di successo e attendiamo con ansia la Diagonale’24 con Claudia Slanar e Dominik Kamalzadeh”.
— Dagmar Streicher e Johannes Rosenberger per l’Assemblea Generale dell’Associazione di Tutela della Diagonale.

“Non vediamo l’ora di definire il corso della Diagonale e quindi del più importante festival del cinema austriaco. Soprattutto in un periodo di sconvolgimenti culturali, eventi come la Diagonale fungono da bussola essenziale per la cultura cinematografica locale e allo stesso tempo offrono l’opportunità di mettere in discussione l’esistente e di osare la sperimentazione! Insieme a un team motivato, vogliamo espandere ulteriormente la Diagonale come luogo centrale per l’esame delle forme cinematografiche e delle dinamiche politiche a esse associate, concentrandoci anche sull’intensificazione dello scambio con ospiti stranieri (del settore) e partner locali. Ringraziamo tutti i nostri predecessori che hanno reso la Diagonale quello che è: un luogo di entusiasmo per il cinema e di esperienza collettiva. Vogliamo portare avanti questo entusiasmo”.
— Claudia Slanar e Dominik Kamalzadeh, direttori del festival a partire da giugno 2023.

Dominik Kamalzadeh, nato nel 1973 a Vienna, ha studiato teatro e cinema. Dal 1998 critico cinematografico e successivamente anche redattore culturale presso il quotidiano austriaco Der Standard, nonché membro della redazione della rivista cinematografica kolik.film. Curatore di vari programmi e retrospettive (presso il Crossing Europe, l’Arsenal di Berlino e in collaborazione con la Viennale), dal 2022 membro del comitato di selezione della Duisburger Filmwoche. Ha pubblicato numerosi saggi su libri, tra cui recentemente Österreich real (a cura di Michelle Koch e Alejandro Bachmann) e Picturing Austrian Cinema (a cura di Claus Philipp e Katharina Müller) ed è coautore, insieme a Michael Pekler, del libro Terrence Malick del 2013.

Claudia Slanar, nata nel 1972 a Vienna, ha studiato Storia dell’arte a Vienna, Estetica e politica e Scrittura creativa al California Institute of the Arts. Dal 2014 curatore dell’Ursula Blickle Video Archiv, dal 2017 programmatrice e amministratrice del Cinema Blickle/Belvedere 21, Museo d’Arte Contemporanea di Vienna. Ha insegnato in diverse università in Austria e all’estero ed è autrice e co-editrice di pubblicazioni sull’arte contemporanea, sul cinema e sulla videoarte. In qualità di studiosa sperimentale, è costantemente impegnata nelle teorie dello spazio, nella fictocritica e nella descrizione biografica femminista, nonché nella rievocazione come pratica artistico-scientifica.

La posizione di direttore artistico della Diagonale è stata bandita nel giugno 2022 e copre un periodo di quattro anni (con possibilità di riconferma). Dopo la scadenza del termine per la presentazione delle candidature a settembre, il comitato di ricerca, composto da membri dell’Assemblea Generale della Diagonale, ha selezionato tre candidature per un’audizione personale. Da questo momento in poi, l’intera Assemblea Generale dell’Associazione di Tutela della Diagonale è stata coinvolta nel processo decisionale: Dagmar Streicher (presidente) e Johannes Rosenberger (presidente), nonché Andrea Maria Dusl, Gustav Ernst, Mathias Forberg, Ernst Kieninger, Gabriele Kranzelbinder, Walter Mika e Thomas Angermair (sindaci senza diritto di voto).

Tutti i candidati provenivano dall’Austria e dalla Germania. Gli attuali direttori artistici non hanno presentato domanda di rinnovo.

La Diagonale’23 si svolgerà dal 21 al 26 marzo e sarà l’ultima di Sebastian Höglinger e Peter Schernhuber. Avranno presieduto la Diagonale dal 2015 al 2023. I direttori del festival designati, Claudia Slanar e Dominik Kamalzadeh, prenderanno servizio nel giugno 2023 per preparare la prima edizione del festival nel marzo 2024. Dal 2015, Claudia Slanar, co-direttrice designata, è membro del comitato di selezione del concorso cinematografico della Diagonale per la sezione Innovatives Kino. Manterrà questo incarico fino alla Diagonale’23.

Lascia un commento