Ti odio & I love you: recensione

Prendete un po’ di humour alla Anna Premoli (Ti prego lasciati odiare), un po’ di romanticismo del film Un’ottima annata di Ridley Scott, con Russell Crowe, Abbie Cornish e Marion Cotillard, una manciata di Sognavo di sposare il principe azzurro di Lisa Lorenzi, ed ecco cosa otterrete: Ti odio & I love you di Virginia Lisi.

Si tratta di un romance frizzante e leggero che sin dall’incipit regala allegria e batticuore.

Le colline toscane fanno da sfondo alla storia di Isabel, 30 anni, inglese di padre toscano, che lavora in una banca londinese e che rifiuta categoricamente le sue radici italiane e soprattutto odia Neri, l’altezzoso erede della nobile famiglia dei conti di Torrelupo, proprietari delle vigne dove i suoi nonni di lavoravano come contadini.

Non lo sopporta sin da bambina, da quando lui la disprezzava per le umili origini e le faceva ogni sorta di dispetti durante le lunghe vacanze estive in Italia, in cui si ritrovavano a casa di Ada, zia di entrambi, figlia illegittima del conte Rodolfo, bisnonno di lui, e della contadina Maria, bisnonna di lei.

Per non parlare poi di quel brutto episodio successo da ragazzi, quando per un attimo era sembrato che tra di loro, oltre all’odio, ci potesse essere altro…

Ma quando zia Ada muore e Isabel eredita metà del suo splendido casale, si ritroverà costretta a dover tornare in Toscana dopo anni di assenza. Peccato che l’erede dell’altra metà sia proprio quell’arrogante di Neri.

Isabel allora si adopererà per vendere il casale, ma la cosa non sarà affatto facile, anche perché complice la bellezza del paesaggio e la nostalgia della sua terra madre, le sue certezze vacilleranno poco a poco, soprattutto quando si renderà conto che restare impassibile dinanzi a Neri, un nemico tanto detestabile quanto maledettamente affascinante, sarà davvero un’impresa ardua.

Riuscirà a resistere alle sue tentazioni o darà una nuova svolta alla sua vita? E cosa le avrà voluto dire zia Ada quando nel testamento le ha lasciato scritto “segui il tuo cuore, solo così farai le scelte più ragionevoli”?

Infatti, anche se Neri è un conte e vive in un castello in Toscana e se Isabel lavora in una banca d’affari e abita in un loft a Londra, hanno ricordi in comune. E anche se lui ha un albero genealogico che si perde nella notte dei tempi, mentre lei una galleria di ritratti di famiglia che si arresta alle foto dei nonni contadini, sanno cosa significa amare veramente.

Ecco perché lui vive di rendita, detesta i parvenu, va a caccia e produce vino. Ed ecco perché lei lavora per vivere, è figlia di un agente di commercio che si è fatto da solo, è vegetariana ed astemia… perché sono due esseri agli antipodi, che si odiano (ma sarà vero odio in fondo?) sin da piccoli, a causa dei pregiudizi. E alla fine, l’amore vincerà sulle convenzioni sociali e sui preconcetti o verrà schiacciato da inutili cliché nobiliari?

Be’ starà a voi scoprirlo… quello che possiamo dirvi è che il contatto con la natura renderà Isabel veramente libera; libera di esprimersi, di esplorare le sue vere passioni, come l’arredamento, di gustare nuovi sapori, di godersi la tranquillità e di abbandonare la frenetica routine di Londra; ma soprattutto di comprendere a fondo il suo cuore.

Anche Neri, dovrà, per forza di cose, accantonare la sua corazza blasonata e ascoltare la parte più sensibile e profonda della sua anima.

In sostanza, Ti odio & I love you è una divertente commedia romantica, dove testa e cuore dei protagonisti lotteranno a ogni pagina per far comprendere al lettore che nella vita occorre osare e avere coraggio per essere sfacciatamente e prodigiosamente felici.

 

Silvia Casini

© Riproduzione Riservata

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *