Misericordia

“Isabeau! ISABEAU!” Gridava Philippe, inutilmente sotto la pioggia.

Lei era già lontana, col cuore colmo d’angoscia, in sella a Goliath con il fango sotto di sé e il temporale sopra la testa.

Smontò da cavallo, il bosco era buio, inospitale, pieno di insidie.

Si mosse piano, non doveva farsi sentire, doveva trovare il lupo, prima che lo trovasse il cacciatore.

Stringeva la misericordia (1) nella mano tremante. Isabeau non aveva mai usato il pugnale per offendere, solo per cacciare piccoli animali, ma se fosse stato necessario l’avrebbe usato su quell’uomo, quel vigliacco che aveva riempito il sottobosco di tagliole mortali.

Poi lo vide: Navarre, e fu un immediato sollievo.

Samanta Crespi

© Riproduzione Riservata

Note al testo

  • Misericordia: la misericordia (anche conosciuta col nome di trafiere) è un pugnale del tipo dello stiletto e del quadrello utilizzato, per dare un colpo mortale ad un avversario già ferito.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *