Lace Beauty: intervista esclusiva a Laura Portomeo

Lavora da oltre 14 anni nel settore della bellezza a tutto tondo.
Stiamo parlando di Laura Portomeo, una make-up artist che si dedica alle persone, ma che collabora anche con le aziende, offrendo consulenze personalizzate.

Ha creato la sua linea cosmetica di skincare naturale: Lace Beauty.

Per saperne di più, l’abbiamo intervistata.

Hai carta bianca e tre aggettivi per descriverti…

Direi determinata, puntigliosa e sensibile

Mai senza…?

Scrivere, una delle cose di cui non riesco a fare a meno!

Cosa ti piace leggere?

Biografie, romanzi storici (soprattutto se trattano di reami, dinastie e imperi) e i romanzi dell’800.

Se dovessi esprimere tre desideri?

Mi accontento di uno: vorrei veder realizzato il mio sogno. Vedere Lace Beauty diventare una grande azienda cosmetica.

La tua vita in un tweet?

Comunicatrice della bellezza: adoro far scoprire ad ognuno il meglio di se stesso. Vivo fra belletti e ricerca d’innovazione.

Parlaci della tua realtà imprenditoriale. Come è nata?

Alcuni anni fa ho iniziato a desiderare un detergente che fosse pratico da usare per i truccatori, efficace ma che rispettasse la pelle delle persone su cui veniva utilizzato. Stanca della ricerca ho deciso di lavorare per crearne uno mio. Così ho ideato il primo brand italiano focalizzato sullo step della detersione, realizzando prodotti che fossero innovativi, efficaci, dermocompatibili, adatti anche alle pelli più particolari, bisognose e problematiche e soprattutto attento all’ecosostenibilità.

Qual è il messaggio che trasmettere al tuo “pubblico”?

La detersione è lo step più importante della routine skincare. Senza una detersione adeguata, anche la miglior crema perde di efficacia.


Sei già al lavoro su un nuovo prodotto?

Più di uno, ma sono top secret!

Qualche spunto per un bel regalo natalizio?

Costruite un rituale: fate che il vostro regalo non sia un oggetto, ma un contenitore di emozioni, un viaggio verso l’affetto che provate per la persona a cui state donando.

Silvia Casini

© Riproduzione Riservata

Lascia un commento