Aki il Bakeneko: intervista esclusiva a Stefania Siano

Divoratrice di libri e fondatrice del blog letterario Cricche mentali di un’aspirante scrittrice, Stefania Siano ha pubblicato con Lettere Animate Editore il romanzo Dov’è Alice? e quest’anno Aki il Bakeneko (Vol. 1) in self publishing.

Nel 2018, uscirà un altro suo libro edito da Plesio Editore.

Se avete voglia di scoprire la storia di Aki, un demone-gatto che si nutre di esseri umani, assumendone le sembianze, non vi rimane che leggere l’intervista all’autrice!

 

Ha carta bianca e tre aggettivi per descriversi…

Sognatrice, allegra e testarda

Mai senza?

Un buon libro!

Cosa le piace leggere?

Preferisco il genere fantasy, ma leggo anche storici, classici, libri per ragazzi, thriller e horror.

Se dovesse esprimere tre desideri?

Mi basterebbe che si realizzasse solo uno: quello di fare della mia passione un lavoro e quindi di vivere scrivendo romanzi.

La sua vita in un tweet?

If you can dream it, you can do it! (cit. Walt Disney)

Ci parli del suo ultimo romanzo. A chi lo consiglierebbe e perché?

Aki il Bakeneko è il primo racconto di genere fantasy orientale di una piccola saga ed è la mia prima esperienza di autopubblicazione. Il protagonista è Aki, un demone gatto della cultura giapponese dal carattere scorbutico e diffidente, il quale si troverà a vivere tra gli esseri umani assumendo le sembianze di uno di loro. È un racconto leggero e divertente, che tuttavia tratta della tematica importante della diversità. Consiglio questa lettura a chi è amante del mondo Giapponese, degli yokai e chi adora gli anime e i manga.

Come nascono i suoi personaggi, vi è un collegamento con la realtà?

Alcuni comportamenti dei miei personaggi ricordano persone che conosco, ma in genere nascono dal nulla, ognuno con una propria personalità.

Le ambientazioni che sceglie provengono dal reale o sono anche una proiezione dell’anima?

Nel caso di Aki il Bakeneko le ambientazioni provengono dal reale, il più delle volte.

Come può riassumere ai suoi lettori il suo romanzo? Qual è il messaggio che vuole trasmettere?

Un racconto simpatico che ricorda il mondo degli anime e dei manga e che fa scopre l’universo degli yokai, ovvero i demoni giapponesi. In questo primo volume della saga c’è un messaggio sulla diversità e su quanto sia importante stare bene con se stessi.

È già al lavoro su un nuovo libro?

Al momento sto scrivendo il secondo racconto di Aki che spero di pubblicare quest’anno e sto lavorando a una duologia fantasy! 😀

 

Silvia Casini

© Riproduzione Riservata

Comments

  1. Grazie mille per l’intervista 🙂

Rispondi a Stefania Siano Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *